Il consorzio di bonifica Ombrone Pistoiese Bisenzio è stato soppresso il 28 febbraio 2014.

A decorrere dal 1° marzo 2014, il Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno subentra in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi e nelle funzioni del Consorzio di bonifica Ombrone Pistoiese Bisenzio.

La riscossione dei contributi di bonifica rientra nella previsione dell'art. 32 c.1 lett. a) del D. Lgs. 26.02.1999 n. 46.

La riscossione, secondo la normativa vigente (D.P.R. 29 Settembre 1973, n. 602 come modificato dal D. Lgs. 26.02.1999 n. 46) avviene tramite la notifica della cartella esattoriale.

Questo Consorzio di Bonifica, avvalendosi della facoltà concessa dall'art. 32 c.2 del D. Lgs. 26.02.1999 n. 46, fa precedere la fase di riscossione spontanea mediante cartella esattoriale, da una fase di riscossione volontaria mediante avvisi di pagamento, per offrire ai propri consorziati l'opportunità di versare i contributi dovuti evitando l'aggravio dei diritti di notifica comunque dovuti all'Agente della Riscossione nel caso di pagamento tramite cartella esattoriale.

La forma di riscossione volontaria mediante avvisi di pagamento facilita le operazioni di discarico delle eventuali quote contributive che dovessero presentare anomalie di intestazione o di importo, e consente al Consorzio di Bonifica di realizzare importanti economie in termini di costo del servizio, con effetti positivi che si riflettono sul contenimento dell'importo delle quote contributive.

Dal 1° Gennaio 2006, il Consorzio di Bonifica Ombrone Pistoiese Bisenzio ha affidato il servizio di riscossione volontaria mediante avvisi di pagamento all'Agente della Riscossione dell'Ambito di Prato Equitalia Polis S.p.A. (già GEST Line S.p.A.), mediante apposita convenzione. Con tale convenzione è stata superata la precedente condizione che vedeva affidatari del servizio di riscossione volontaria mediante avviso i Concessionari competenti sugli ambiti provinciali delle province ricadenti nel comprensorio consortile, in funzione delle rispettive competenze territoriali.

Il recapito degli avvisi di pagamento avviene per posta ordinaria, al domicilio conosciuto dal Consorzio di Bonifica. Per loro natura e per la modalità di recapito, la scadenza indicata sugli avvisi di pagamento non dà luogo al decorrere dei termini per la messa in mora del contribuente.

Decorsi 120 giorni dalla scadenza dell'avviso di pagamento, la riscossione degli eventuali importi non pagati, proseguirà mediante cartella esattoriale notificata.

Servizio ICatasto

Servizio ICatasto