Il consorzio di bonifica Ombrone Pistoiese Bisenzio è stato soppresso il 28 febbraio 2014.

A decorrere dal 1° marzo 2014, il Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno subentra in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi e nelle funzioni del Consorzio di bonifica Ombrone Pistoiese Bisenzio.

Deducibilità del contributo di bonifica

scaricaPer la loro natura i contributi di bonifica gravanti sui redditi degli immobili che concorrono a formare il reddito complessivo sono deducibili dal reddito lordo da denunciare ai fini fiscali, ai sensi dell'art. 10 lettera a) del D.P.R. 917/1986. Questo vuol dire che i contributi di bonifica versati, relativi agli immobili i cui redditi concorrono a formare il reddito complessivo del denunciante, vanno a diminuire il reddito imponibile sul quale viene calcolata l'imposta sui redditi.

A partire dal 2013 (con effetti sulla denuncia dei redditi 2012), in conseguenza dei rapporti fra IMU e Imposte sui Redditi, l'Agenzia delle Entrate, con la circolare 5/E del 11 marzo 2013, sosteneva che, per i contributi a carico degli immobili i cui redditi non erano più soggetti a IRPEF, non sussistevano più le condizioni per la deducibilità del contributo di bonifica di cui all'art. 10 lettera a) del D.P.R. 917/1986, non essendo più concorrenti a formare il reddito lordo complessivo.
Con la risoluzione 44/E del 4 luglio 2013, l'Agenzia delle Entrate ora sostiene invece che "...la deducibilità dei contributi obbligatori dal reddito complessivo sia possibile nei casi in cui, in assenza di IMU, i redditi degli immobili su cui gravano i contributi stessi avrebbero concorso al reddito complessivo...".
Con la risoluzione 44/E del 4 luglio 2013 l'Agenzia delle Entrate ha quindi riconosciuto l'applicazione della deducibilità dei contributi di bonifica anche in relazione agli immobili non affittati o non locati, soggetti a IMU, per i quali la deducibilità era stata esclusa con la circolare 5/E del 11 marzo 2013 della stessa Agenzia.

Al fine di poter usufruire della deducibilità del contributo, ricorrendone le condizioni, è necessario conservare per intero l'avviso di pagamento o la cartella di pagamento e la quietanza relativa al versamento effettuato. La sola quietanza non è sufficiente per documentare il diritto alla deduzione. La natura del contributo versato e i dati catastali degli immobili cui esso si riferisce sono infatti indicati solo sull'avviso o sulla cartella e non sul RAV o sulla ricevuta di versamento.

Si ricorda che la deduzione dei contributi di bonifica si esercita in relazione all'anno solare in cui è avvenuto il relativo versamento, indipendentemente dall'anno di competenza del contributo versato.

Titolo Visite
Ho smarrito la ricevuta di versamento, come posso fare? 4400
Avvisi di pagamento cointestati: deducibilità del rateo di propria competenza da parte dei cointestatari 3920
Deducibilità dei contributi di bonifica, versati nel corso dell’anno 2013 17814
Deducibilità dei contributi di bonifica, versati nel corso dell’anno 2012 45671
Deducibilità dei contributi di bonifica, versati nel corso dell’anno 2011 19403
Deducibilità dei contributi di bonifica, versati nel corso dell’anno 2010 2290
Deducibilità dei contributi di bonifica, versati nel corso dell’anno 2009 4468

Servizio ICatasto

Servizio ICatasto