Il consorzio di bonifica Ombrone Pistoiese Bisenzio è stato soppresso il 28 febbraio 2014.

A decorrere dal 1° marzo 2014, il Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno subentra in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi e nelle funzioni del Consorzio di bonifica Ombrone Pistoiese Bisenzio.

Eventi

24.09.2011 - Una passeggiata per la salute

Il Consorzio Ombrone P.se Bisenzio tra i patrocinatori dell'iniziativa "Camminare per la salute" percorso salutistico lungo il Torrente Ombrone P.se che prevede anche la misurazione pressoria e glicemica.

La manifestazione, organizzata dalla ASL 3 di Pistoia, si svolgerà sabato 24 settembre, con inizio alle ore 8.30. Un'ottima occasione per tenersi in forma, vivere l'ambiente naturale del Torrente Ombrone P.se e... controllare la propria salute!

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare, e chi si presenta col proprio cane avrà anche un piccolo omaggio.

 

icon Depliant dell'iniziativa - (704.9 kB).

icon Locandina dell'iniziativa - (3.7 MB)

***

Alla conferenza stampa per la presentazione dell'evento, il Commissario Paolo Bargellini ha così ricordato il costante impegno del Consorzio nella manutenzione e valorizzazione del percorso lungo l'Ombrone P.se:

"Negli ultimi 5 anni abbiamo investito, sul tratto del torrente Ombrone P.se che dal Ponte dell'Autostrada arriva a Ponte di Gello (per una lunghezza complessiva di circa 6000 metri), 55.000,00 euro all'anno in manutenzione ordinaria, attraverso tre tagli effettuati nel periodo estivo. Vengono inoltre eseguiti interventi di movimentazione del materiale lapideo all'interno dell'alveo del torrente, al fine di mettere in sicurezza i muri di sponda caratterizzati da instabilità strutturale a seguito degli eventi di piena. Nel corso degli anni sono stati poi svolti numerosi interventi di rinaturalizzazione finalizzata alla creazione di zone di calma per i pesci, attraverso il posizionamento di massi ciclopici centrali all'alveo di magra.

Il nostro impegno risponde pienamente alle esigenze dei cittadini pistoiesi di avere un "polmone verde" da utilizzare a scopo ricreativo. Già in passato abbiamo promosso attività miranti alla valorizzazione e riqualificazione naturalistica dell'area in questione, al fine di favorirne e incentivarne la fruizione, creando un percorso naturalistico pedonale e ciclabile nell'area di golena del fiume. Siamo infatti convinti che la funzione tecnica di messa in sicurezza dal rischio idraulico possa in molti casi essere coniugata con la cura dell'aspetto naturalistico e con l'opportunità di destinare l'area ad uso della collettività.

Da diversi anni è stato presentato un progetto strutturale per il recupero, la rinaturalizzazione e la rivitalizzazione di quest'area, con l'obiettivo primario di ricreare le condizioni per il sicuro regime delle acque di piena, cercando allo stesso tempo di non compromettere l'ambiente fluviale creatosi, bensì di incrementarne la variabilità ecologica. Sarebbe auspicabile che tale progetto strutturale fosse messo in agenda prioritaria da Provincia e Comune, anche sui fondi della Comunità Europea. Ricordiamo, fra le opere da ripristinare e in programma nei prossimi anni la "briglia" in loc. Forretta (Permaflex) e la "soglia" in loc. Pontelungo. Il futuro utilizzo dell'asta fluviale è inoltre strettamente interconnesso alla realizzazione da parte del Comune di Pistoia, del "parco arboreto", in zona nuovo Ospedale, e delle casse di espansione ai Laghi Primavera, di cui il Consorzio ha partecipato alla realizzazione del progetto.

Voglio spendere infine alcune parole per ringraziare i dipendenti del Consorzio per quanto hanno fatto e stanno facendo per la difesa del territorio, mossi non soltanto dal senso del dovere, ma anche dalla gratificazione per il riconoscimento che, attraverso queste manifestazioni, viene dato al loro costante lavoro."